Da swap natalizio ad un progetto di quilling condiviso

il regalo della mia swappina

Ho partecipato ad uno swap natalizio e questo mi ha dato lo spunto per attivare un grande progetto di quilling condiviso. Ma andiamo per ordine del progetto e del quilling ne parleremo alla fine del post.

Preparate i fazzoletti, il the e i biscottini SARÒ LUNGA E SMIELATA!!!!

Da quanto non scrivete un biglietto a mano??? Da quanto non andate alla posta per spedire una lettera??? Vi siete accorti che sono state dimezzate le cassette delle lettere?? Da quanto non sbirciate la vostra cassetta delle lettere senza la classica espressione “che palle un’altra bolletta “??

ECCO io oggi ricomincio da qui, voglio ripartire dal momento esatto in cui uscendo, come al solito, di corsa dal portone, ho intravisto qualcosa.. Alle 12 non c’era nulla, sono sicura!! Eppure adesso con la coda dell’occhio avevo visto qualcosa, si ok c’era pure una bollettaccia, ma c’era anche lei… UNA LETTERA!!!

Sono 5 anni che vivo qui, e in quella cassetta, ahimè, non era mai entrato nulla che non fosse pubblicità o bollette (o calzini volati dallo stendino😅).

Emozione, si ho provato una grande emozione, mi sono avvicinata piano, ho aperto lo sportellino rotto e l’ho presa❤️. In quel momento mi sono ricordata di quanto fosse bello ricevere lettere e cartoline e di quanto ci siamo abituati a non farlo.

Che peccato! È così bello!

Naturalmente ho eseguito tutti i rituali di quando ero piccola, chi me l’ha mandata, quanto pesa, se schiaccio sento crak??? (tranquilla swappina sono stata delicata), e poi naturalmente in controluce… Perché secondo la bambina che c’è in me 🤦‍♀️ in controluce si vede il contenuto delle lettere 😅😅😅😅. Che poi bastava aprirla😂😂😂😂😂

Comunque ho resistito e solo una volta a casa l’ho aperta ✉️❤️

Perché non ho svelato fin’ora il nome della mia swappina??? Perché mi ha fatto 3 regali in uno!

Cavolo, brava hai realizzato per me qualcosa che desideravo da tempo.. Una pop-up card! mi hai fatto riscoprire la gioia di ricevere una lettera mi hai scritto una dedica che mi ha fatto piangere. Sembra sciocco lo so!!

Ma.. La fine dell’anno corrisponde sempre con il tempo di bilanci e nuovi progetti, e sfido chiunque a dire che non vacilla mai, che non si sente mai sopraffatto, che non ha mai paura… 😔, che è sempre sicuro di fare la cosa giusta nel momento giusto, bé io vivo in pieno questi stati d’animo, mi interrogo sempre sulle mie scelte, sulle mie capacità e poi puntualmente arriva la persona giusta al momento giusto a dirmi ” che ce la posso fare”, a farmi capire che nonostante miei dubbi e insicurezze (al di fuori non si direbbe ehh?? 😅) sono capace, le mie idee sono bizzarre ma fighe e che.. Tanto male poi non sono😉.

Ecco quest’anno cara swappina @Angela Simoncini quella persona sei stata proprio tu con la tua dedica.

Ma Il grazie devo dirlo anche a Simonetta Viazzi di A little bit of paper e a Tania Mihatovic di collacartaforbiici che nel loro gruppo Facebook hanno organizzato uno swap per noi creative. Uno swap divertente ed emozionante che mi ha fatto riflettere su un’altro progetto a cui avrei voluto aderire, ma si sa sotto natale noi creative rischiamo l’esaurimento e quindi ho dovuto fare delle scelte. La scelta però si è trasformata in progetto… e oggi sono qui a parlarvene perchè riguarderà tutti coloro che vorranno parteciparvi.

Come siamo passate io e Manola ( chi siamo lo puoi leggere qui) da uno swap natalizio ad un progetto di quilling condiviso? da qui in poi ti svelerò il segreto!

Con Manola abbiamo deciso di aderire con il nostro intero gruppo di quilling, o almeno con chi avrà voglia di farlo, al prossimo evento delle #LETTEREDELSORRISO ,ho seguito il progetto/evento che Rossella Manganelli ha portato avanti con le lettere scritte a mano che grazie all‘associazione Veronica Sacchi vengono recapitate nei reparti ospedalieri durante le festività e l’anno prossimo mi piacerebbe che noi tutti insieme dessimo il nostro contributo. Per questo vogliamo coinvolgervi, la mia idea è in fase organizzativa, a grandi linee però ci piacerebbe creare tre card in quilling che portino appunto il “sorriso” e un bel messaggio scritto a mano. Le card verrebbero progettate da Manola e poi realizzate da tutte noi del quilling seguendo un suo video tutorial ( assolutisssssssimamente gratuito) . Ci piacerebbe decidere insieme a voi il quantitativo, le modalità, i soggetti delle card per questo vi aspetto numerosi nel nostro gruppo per iniziare a parlarne. ( si lo so natale è appena finito ma sta già tornando!) 🙂 ❤️

Vi aspetto o qui o sul gruppo per parlarne insieme.

Alice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CORSI QUILLING